x
Close

Choose your language

Choose your language:               
x
Close

Insert username and password

You are here:   HomeExperience FlorenceSport & Wellness

Palazzo Panciatichi

 

Il Palazzo preesistente fu completamente restaurato per volontà della nobile famiglia di origine pistoiese dei Panciatichi. Lo acquistarono nel 1622 e nello stesso anno iniziarono i lavori di ristrutturazione.

Da notare in primis lo splendido portone, perfettamente allineato al prospiciente ingresso di palazzo Medici Riccardi. L'insieme crea un suggestivo 'cannocchiale prospettico' che attraverso i due palazzi consente di allungare lo sguardo da via Ginori a via Ricasoli. Alla fine del Seicento, per volontà di Bandino Panciatichi, il palazzo venne totalmente ricostruito.

Il progetto dell'architetto romano Francesco Fontana portò alla costruzione di una intera nuova ala, ricavata dalla ristrutturazione di alcune case popolari circostanti, un ampliamento sostanziale del cortile interno e la creazione di un loggiato delimitato da tre arcate.

La decorazione dei soffitti e dei fregi parietali fu affidata a partire dal giugno 1698 a una squadra di pittori appositamente giunta da Roma. Oggi purtroppo non rimane niente.

Una nuova ristrutturazione avvenne a metà del Settecento quando l'allora proprietario Bandino Panciatichi fece costruire un nuovo appartamento al secondo piano che fu decorato da un trio di pittori particolarmente in auge in quel periodo: Giovan Domenico Ferretti, Vincenzo Meucci e Pietro Anderlini.

La saletta fu interamente affrescata sia sulle pareti sia sulla volta, divisa in tre riquadri che raffigurano l'Apoteosi di Ercole, oggi gravemente danneggiato, e l'Allegoria della poesia pastorale nonché il Trionfo del Tempo sulla Maldicenza, per fortuna completamente integri. Sempre in quegli anni vennero create due loggette coperte sulla sommità del palazzo.

È attorno al 1750, invece, che viene realizzata la decorazione di un'altra saletta al secondo piano con una scena che allude all'apoteosi di alcuni membri della famiglia Panciatichi e numerose figure allegoriche. I dipinti della volta sono stati attribuiti a Niccolò Agostino Veracini, mentre le quadrature sono state attribuite a Vincenzo Torrigiani.

Per informazioni:

Palazzo Panciatichi
via Cavour, 2
Firenze


Hotel finder

Search your hotel using the form below:

Check-in date:  
Check-out date:  
Persons:
Rooms:
   
 

Travellers' Choice

Expensive & Luxury Hotels
Hotel Albani Firenze   120.00 €
Novotel Firenze Nord Aeroporto   89.00 €

Rss Feed

Stay in tune with Florence!
Stay in tune with Florence news, specials
offers and packages subscribing to
Firenze Albergo RSS Feed!
Simple Booking™
Forniture Alberghiere
QNT - Siti web e marketing turistico
Chat live!
If you prefer call the Customer Service by phone
+39 055 2707278
Available from 9.00am to 1.00pm and 3.00pm to 6.00pm,
Monday to Friday (Florence time GMT+1)

Progetto finanziato con fondi l.r. 28/97 art. 10 annualità 2006 / 2007
© 2000-2014 Consorzio Firenze Albergo
Via Valfonda, 9 - 50123 Florence (ITALY) - P.iva 04571090481
Tel. +39.055.2707278  -  Fax. +39.055.281616