x
Chiudi

Choose your language

Choose your language:               
x
Chiudi

Inserire username e password

Adesso sei qui:   HomeScopri FirenzeViaggiatori Business

Casa di Giovanni Boccaccio

 

La costruzione dove secondo la tradizione visse gli ultimi anni della sua vita Giovanni Boccaccio, sorge quasi a metà della strada che costituisce il perno del Borgo Antico di Certaldo.

L'edifico adesso presenta una severa facciata in cotto priva di ornamentazioni, a parte una graziosa loggia che si apre al secondo piano. La casa è completata da una torre piuttosto alta.

Durante la seconda guerra mondiale il Borgo fu colpito da una bomba che causò la distruzione della Casa, rovinata quasi completamente. La casa, lasciata in eredità da Giovanni al fratello Jacopo e nel corso dei secoli trasmessa agli eredi e poi venduta, fu riscattata e restaurata da Carlotta Lenzoni de'Medici.

Al piano terreno si apre una grande sala rettangolare, dove i visitatori trovano informazioni sulla vita, sulle opere e sull'epoca del grande narratore. Rimangono ancora alcuni arredi che furono donati dalla marchesa Carlotta nell'Ottocento.

Si possono inoltre ammirare alcune scarpe femminili che furono rinvenute dopo le distruzioni della seconda guerra mondiale in un'intercapedine della parete. Sono molto graziose, con il tacco alto e il cuoio finemente lavorato; probabilmente risalgono al XIV secolo.

Sempre al piano terreno si possono ammirare alcune belle edizioni illustrate del Decameron ed infine, in un'apposita sala, è a disposizione del visitatore un audiovisivo che illustra soprattutto il Decameron. Il piano superiore accoglie la Biblioteca con migliaia di volumi su e di Boccaccio.

Particolarmente interessante è il fondo dedicato alle traduzioni straniere che costituisce il nucleo fondamentale della collezione. Ci sono traduzioni in quasi tutte le lingue del mondo. Accanto alle edizioni straniere se ne trovano poi anche di rare, illustrate da grandi pittori contemporanei come Chagal e Dalì o edizioni antiche, come cinquecentine, seicentine e settecentine.

Qui si trova anche la stanza dell'affresco, ornata da una grande pittura su muro di Pietro Benvenuti. L'opera rappresenta Boccaccio nella loggia, davanti al suo scrittoio e fu commissionata dalla Marchesa Lenzoni de'Medici al momento della ristrutturazione.

Casa Boccaccio è oggi sede del Centro Nazionale di Studi sul Boccaccio con la ricca biblioteca: da ricordare una raccolta di disegni (più di 500) di artisti contemporanei periodicamente esposta nelle sale di Palazzo Pretorio ed il "Premio Boccaccio", riconoscimento assegnato a scrittori che abbiano avuto successo di critica.

Per informazioni:

Casa di Giovanni Boccaccio
Via Giovanni Boccaccio
Certaldo
telefono: 0571/664208
Biglietto: 3,10 €
Orario ingresso: Feriale: dal 1° maggio al 30 settembre 10:00/19:00; sabato 10:00/19:00; dal  1° ottobre al 30 aprile 10:30/16:30. Festivo: dal 1° maggio al 30 settembre 10:00/19:00; dal 1° ottobre al 30 aprile 10:30/16:30

 


Cerca hotel

Cerca il tuo hotel inserendo i dati di seguito:

Data di arrivo:  
Data di partenza:  
Persone:
Camere:
   
 

Scelti dai viaggiatori

Hotel di lusso
DEMIDOFF COUNTRY RESORT   107,00 €
Grand Hotel Adriatico   109,00 €
Hotel fascia media
Cavaliere   69,00 €

Rss Feed

SINTONIZZATI SU FIRENZE!
Rimani sempre aggiornato su news,
offerte ed eventi a Firenze iscrivendoti al
Feed RSS di Firenze Albergo!
News & Eventi
Tutto su Firenze: arte, mostre, concerti...
Simple Booking™
Forniture Alberghiere
QNT - Siti web e marketing turistico